Indizi / Infodemia

Che vogliamo combattere la disinformazione, dare una ripulita o trovare un vaccino che ce ne liberi, il pericolo non è tanto nell’uso di una metafora, ma nel dimenticare la sua provenienza, i suoi legami con il potere e la sua inevitabile inadeguatezza. Judith Butler ha espresso la propria posizione quando ci ha chiesto quali corpi sono politici e quali contano. Joan Donovan, studiosa dei meccanismi della distorsione mediatica, è intervenuta di recente paragonando la disinformazione al fumo passivo. Ovunque gli artisti utilizzano glitch art, memi meta-ironici, hyperpop e altre estetiche emergenti per porre nuove domande e darci nuovi punti di vista. Questo è un invito all’azione per artisti e scrittori per fare satira o resuscitare questa metafora stanca, per proporne di nuove e per aiutarci a vedere la verità, la malattia e il corpo in modo nuovo. Questo è un invito ai responsabili politici e ai politici ad ascoltare.

Matt Bailey, Where Does the Idea of a Disinformation “Infodemic” Originate?, Hyperallergic, 13 ottobre 2020

mtc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...